News

//Minsait nuovo sponsor di Alma Pramac Racing per la stagione 2019 di MotoGP
Minsait è azienda leader nell'innovazione in Europa per investimenti in R&S

Minsait nuovo sponsor di Alma Pramac Racing per la stagione 2019 di MotoGP

Alma Pramac Racing è lieta di annunciare il raggiungimento dell’accordo con Minsait che sarà sponsor del team nella stagione 2019 di MotoGP.
Minsait, azienda leader nei settori dell’Information Technology e della Digital Transformation, approda quindi nella classe regina del motociclismo mondiale a bordo delle Ducati Desmosedici di Alma Pramac Racing i cui colori saranno difesi dal pilota australiano Jack Miller e dal Campione del Mondo Moto2 in carica Francesco Bagnaia.

Minsait ha scelto il Factory Supported Team di Ducati, per via della condivisione di valori quali innovazione, crescita dei giovani e sostenibilità. Nel 2010, Pramac Racing è stata la prima squadra del circuito motociclistico a ricevere la certificazione Green Energy Team per la riduzione del consumo energetico e per la generazione di energia solare. A questo si aggiunge la leadership riconosciuta nel proprio ambito: nella stagione 2018 è stata nominata “Best Independent Team” della competizione.

Il Campionato del Mondo di MotoGP è una delle competizioni più innovative e tecnologicamente all’avanguardia al mondo. Al fine di migliorare la sicurezza e le performance delle moto e dei piloti, i team hanno sperimentato negli ultimi anni le più avanzate tecnologie di simulazione, realtà aumentata, Internet of Things e Big Data, nelle quali Minsait è riferimento globale grazie al proprio modello di innovazione e alla sua scommessa sulla Ricerca & Sviluppo.

Minsait è, infatti, insieme alla capogruppo Indra, una delle aziende leader nell’innovazione in Europa per investimenti in R&S, secondo il ranking EU Industrial R&D Investment Scoreboard, pubblicato recentemente dalla Commissione Europea. Solo nel 2017 entrambe le società hanno dedicato oltre 200 milioni di euro e il 6,7% del fatturato a quest’area.

L’accordo di sponsorizzazione comporta un alto ritorno di visibilità per Minsait in aree geografiche strategiche per l’azienda, come Europa e America Latina, dove si svolgono alcuni dei gran premi più seguiti.

La forte presenza di Pramac in Italia è stato un fattore chiave per il raggiungimento di questo accordo. L’Italia è infatti la principale filiale di Minsait in Europa ed è alla base della rinnovata scommessa della società sulla crescita nel continente. L’accordo di sponsorizzazione comporta, infatti, un alto ritorno di visibilità per Minsait in aree geografiche strategiche per l’azienda, come Europa e America Latina, dove si svolgono alcuni dei gran premi più seguiti.

Paolo Campinoti (Team Principal Alma Pramac Racing)
“Siamo molto orgogliosi che Minsait, una delle aziende più innovative al mondo, abbia scelto il nostro team per il suo arrivo in MotoGP. Con Minsait condividiamo un forte impegno per l’innovazione, la passione e il talento. Grazie a questo accordo, incorporiamo come partner un leader tecnologico di altissimo livello che, in un ambito estremamente competitivo e innovativo come la Moto GP, ci darà una marcia in più per raggiungere le grandi soddisfazioni che ci aspettiamo dal nostro team”.

Cristina Ruiz (Direttore Generale di Information Technology di Indra)
“In Minsait abbiamo la vocazione di lasciare il nostro segno generando un impatto significativo e pionieristico attraverso l’innovazione e il talento. I valori che guidano la nostra attività sono la determinazione, la collaborazione e il lavoro di squadra, nonché l’impulso e l’entusiasmo continuo. L’accordo con Alma Pramac Racing riflette tutti questi valori e offre a Minsait un veicolo straordinario per pubblicizzare le proprie tecnologie e capacità in tutto il mondo”.

Indra in Italia
In Italia Indra conta più di 900 professionisti che lavorano presso le sedi di Roma, Milano, Napoli e Matera. La società ha sviluppato competenze avanzate in ambiti innovativi come Content & Process Technologies, Customer Experience Technologies, Solutions Architects e Data & Analytics, che consentono di offrire soluzioni e servizi ad alto valore aggiunto nei mercati in cui opera. Indra ha localizzato in Italia il proprio centro di sviluppo globale di soluzioni Customer Experience, completando il posizionamento attraverso il Centro di Produzione di software di Napoli, che interagisce con altri 23 centri operanti in Europa, Asia e America Latina come poli avanzati di R&S.

Minsait
Minsait, società di Indra (www.minsait.com), è l’azienda leader nella consulenza negli ambiti della Digital Transformation e delle Information Technologies in Spagna e America Latina. Possiede un alto grado di specializzazione e conoscenza del settore, grazie alle sue capacità di integrare il mondo core con il mondo digitale, alla sua leadership nell’innovazione e nella trasformazione digitale e alla propria flessibilità. In questo modo la società focalizza l’offerta su proposte di valore ad alto impatto, basate su soluzioni end-to-end, con un notevole grado di segmentazione, che le consente di raggiungere risultati tangibili per i propri clienti in ogni settore con un focus sulla trasformazione. Le proprie capacità e leadership si riflettono nella suite di prodotti proprietari, sotto il marchio Onesait, e nella vasta gamma di servizi offerti.

Indra
Indra (www.indracompany.com) è una delle principali società globali di consulenza e tecnologia ed è il partner tecnologico per le operazioni chiave dei propri clienti in tutto il mondo. È un fornitore leader a livello mondiale di soluzioni proprietarie in specifici segmenti dei mercati del Trasporto e della Difesa ed è la società leader nella trasformazione digitale e nell’Information Technology in Spagna e America Latina attraverso la sua filiale Minsait. Il suo modello di business si basa su un’offerta completa di prodotti proprietari, con un approccio end-to-end, ad alto valore e con una elevata componente di innovazione. Nel 2017, Indra ha registrato ricavi per 3.011 milioni di euro, 40.000 dipendenti, presenza locale in 46 paesi e operazioni commerciali in oltre 140 paesi.

2019-03-14T17:41:18+01:0027 Feb 2019|News|